Pochi sorrisi sanno esprimere, in un solo momento, simpatia e spensieratezza.
Pochi occhi sanno racchiudere, in un solo battito di ciglia, bellezza e curiosità.
Parlare di lei come conduttrice sarebbe riduttivo, definirla una globetrotter fuorviante, dipingerla come la compagna di viaggio ideale limitante. Martina Panagìa è la voce narrante di “Oltre Il Limite”, l’esploratrice alla ricerca di luoghi nascosti e poco turistici, almeno in senso tradizionale, la testimone delle storie delle persone che vivono e animano i luoghi che ospitano le maratone.

L’abbiamo vista nella scorsa edizione, mentre i runner si allenano con Max, vive corre lungo le città, scopre i colori di Bo Kaap, il quartiere malese di Cape Town, fa il bagno nelle terme di Széchenyi a Budapest, prende lezioni di gondola a Venezia, ha fatto acquisti al mercatino di Monastiraki ad Atene, ha conosciuto i luoghi dove è nato il rock’n’roll a Memphis.

Simpatia, bellezza, spirito di avventura: in tre parola, la nostra Martina.